Le barrique di rovere usate dai produttori
di vino vengono completamente smontate.
Le doghe sono immerse in vasche d’acqua calda 
dove restano in ebollizione per tre giorni.

Con  la tranciatura si ottengono i fogli
di impiallacciatura che, combinati con il lino naturale,
danno vita a una montatura leggera e resistente
a deformazioni ed inconvenienti altri.

Si ottiene così la piastra
da cui si fresano il frontale e le aste,
assemblati e interamente rifiniti a mano
per ottenere la montatura barrique®.

Il legno è materia viva che si modifica
nel tempo assorbendo umidità.
Grazie all’attenta progettazione
delle montature barrique®,
non si incorre nel rischio che la lente 
si sganci dalla montatura.

Le lenti da sole, studiate appositamente
per un uso sportivo e quotidiano,
sono in Nylon UV400 o polarized, trattate per  
tagliare tutte le frequenze ultraviolette,
garantendo un livello di protezione
per gli occhi pressoché assoluto.

Anche le custodie sono costruite
con barrique di rovere usate.
Queste vengono lavorate e rifinite
a mano per far risaltare tutta la bellezza
e le sfumature della materia naturale.

 

il processo